Il sindaco di Narni, Francesco De Rebotti ha chiesto l’interruzione della trattativa Asm-Gesenu sull’acquisizione del biodigestore di Nera Montoro e la convocazione di un Consiglio comunale congiunto Terni-Narni per affrontare la questione e riportarla, secondo quanto sostiene De Rebotti, nell’ambito delle scelte condivise con i cittadini.

Per il primo cittadino narnese, si tratterebbe di “una operazione che – se confermata – sarebbe stata portata avanti nel più completo silenzio ed in assenza di qualsiasi coinvolgimento del Comune di Narni, territorio in cui è collocato l’impianto”. De Rebotti aggiunge di aver chiesto informazioni – qualche giorno fa – sia al Sindaco di Terni che all’Asm, senza ricevere risposta.

“Mi adopererò per chiedere un Consiglio Comunale congiunto Terni-Narni – sottolinea De Rebotti – per fare in modo che si discuta di questi temi, che lo si faccia sulla scorta di un’idea di sviluppo e di gestione che non sia di esclusivo interesse dei gestori ma ristabilisca una governance pubblica negli obiettivi e nelle finalità”.