Andrea Romizi, esponente di Forza Italia alla guida della coalizione di centrodestra, è stato confermato sindaco di Perugia con 52.006 voti, il 59,8% del totale, senza alcun bisogno di ricorrere ad un eventuale ballottaggio. Si tratta del dato definitivo ufficializzato dal ministero dell’Interno.

Nettamente distanziato il candidato del centrosinistra, Giuliano Giubilei, con poco di 23 mila voti, pari al 26,59%.

Ancora più indietro Francesca Tizi, M5s, fermatasi al 6,86%.

L’ex ministro Katia Bellillo, della lista Perugia città comune, espressione della sinistra, ha invece ricevuto appena l’1,77% dei consensi, che non le consente di entrare Consiglio comunale.

Per la cronaca, il Pd è primo partito con il 17,18%, seguito dalla Lega con il 15,05%. Fratelli d’Italia al 12,68%, Fi al 5,72%.