“Autobus e treni gratis agli umbri over 65 e maggiori controlli contro i ‘portoghesi’, soprattutto stranieri, che non pagano il biglietto”: è la proposta del consigliere regionale umbro di Fratelli d’Italia, Marco Squarta, portavoce del centrodestra nell’Assemblea legislativa. A suo avviso “i 223 mila nonni della regione non devono più pagare il ticket per usufruire dei mezzi pubblici, indipendentemente dal reddito”.

“È una questione di rispetto – spiega Squarta annunciando la presentazione di una mozione – per i pensionati che hanno lavorato un’intera vita ma anche di buonsenso. Allo stesso tempo, però, è giusto che tutti gli altri viaggiatori siano muniti di biglietto altrimenti non devono proprio salire, come peraltro avviene nei bus delle principali città europee.