“Mentre oltre il 12 per cento delle famiglie umbre vive sotto la soglia di povertà relativa e i dati dell’economia regionale permangono negativi, la Giunta Marini ritiene prioritario contrastare un provvedimento del Governo che mira a combattere in maniera efficace l’immigrazione incontrollata, a gestire correttamente l’accoglienza, a rimpatriare chi delinque, a garantire la sicurezza urbana, ad introdurre il Daspo, a lottare contro mafia e terrorismo”.

Lo rileva il consigliere regionale Marco Squarta (Fdi – portavoce centrodestra), valutando “estemporanea e surreale” l’iniziativa legislativa annunciata dalla Giunta di Palazzo Donini in favore degli stranieri regolari che subirebbero gli effetti del “Decreto sicurezza”.

“Invece di preoccuparsi e di occuparsi delle difficoltà che gli Umbri si trovano ad affrontare ogni giorno – aggiunge Squarta – la Giunta Marini non trova di meglio che lavorare ad un disegno di legge ‘Salva-regolari’”.