Si è conclusa con la sottoscrizione unanime di un accordo tra le parti la riunione urgente convocata sulla gestione della Cascata delle Marmore per iniziativa del vicesindaco e assessore al Turismo Andrea Giuli con le rappresentanze delle segreterie sindacali territoriali del pubblico impiego, in rappresentanza dei dipendenti comunali e degli operatori delle cooperative sociali. Erano presenti tutte le sigle sindacali, Cgil-Fp, Cisl-Fp, Uil-FPL, Csa e Usb.

Il tema del confronto, alla presenza anche dei dirigenti e funzionari interessati, verteva sulla vicenda che sta coinvolgendo la Cascata delle Marmore in relazione al rinnovo della procedura di affidamento del servizio di gestione e accoglienza turistica della Cascata e alla fase emergenziale di transizione tra un bando e l’altro.

L’amministrazione comunale ha fornito tutte le spiegazioni del caso ai sindacati e l’incontro si è concluso con la sottoscrizione unanime di un accordo che contiene, in sintesi, i seguenti punti:

1) La gestione emergenziale diretta del sito della Cascata è limitata al massimo alle sole domeniche del mese di gennaio 2019, per poche ore, e ai soli servizi di biglietteria e di controlli sugli accessi dell’area parco, non essendo in grado il Comune di garantire gli altri servizi di qualità. Tale gestione temporanea non è assolutamente propedeutica ad alcun disegno di reinternalizzazione del servizio

2) Il pagamento delle ore di straordinario ai dipendenti comunali che si sono detti disponibili ad assicurare tale servizio temporaneo sarà a totale carico delle entrate derivanti dai biglietti d’ingresso alla Cascata

3) La continuità lavorativa degli operatori finora impiegati viene garantita dalla presenza della relativa clausola sociale nel bando di gara pubblicato lo scorso dicembre

4) Le parti esprimono apprezzamento nei confronti dei lavoratori del Comune di Terni che hanno dimostrato anche in questo caso uno spirito di collaborazione e la cui etica professionale tuttavia non sostituisce l’alta professionalità degli operatori che hanno finora garantito il servizio alla Cascata

Saranno impiegati sette dipendenti comunali, per cinque ore di straordinario a testa.

“Sono molto soddisfatto – ha dichiarato il vicesindaco Giuli – del tenore e dell’esito dell’incontro avuto con i sindacati che ringrazio e che hanno mostrato ragionevolezza e volontà di capire la complessa situazione contingente. L’amministrazione, anche a fronte di legittime critiche e dubbi, ha risposto puntualmente e persuasivamente su ogni aspetto sollevato. Leggo in queste ore strumentalizzazioni selvagge, a base di numeri e dati totalmente mistificati. Capisco le ragioni della polemica ed alcune preoccupazioni, ma polemiche di questa fatta mi amareggiano e non fanno bene alla causa di un bene prezioso come la Cascata delle Marmore”.