Il direttivo regionale Lega Umbria ha sospeso l’assessore leghista che ha votato alle primarie del Pd in Umbria e attende il giudizio dai probiviri.

In una nota, il segretario regionale, Virginio Caparvi, ricorda che si tratta di Maria Cristina Canuti, assessore nel Comune di Deruta, iscritta nella sezione di Marsciano, che “si è recata a votare alle primarie del Pd nel seggio di Deruta. La notizia – sottolinea – ha messo in notevole difficoltà l’intero movimento umbro”.

“Il gesto – aggiunge il segretario – non è stato in alcun modo concordato con il movimento politico che ne prende le distanze. A nostro avviso si tratta di un’ingenuità da parte dell’assessore, la quale non ha valutato le conseguenze”.

Maria Cristina Canuti per votare alle primarie aveva sottoscritto una dichiarazione formale di adesione alle posizioni del Pd.

Caparvi parla “di un’iniziativa personale assolutamente sbagliata da cui il partito si dissocia”.