“Gentile Sindaco, mi rivolgo a lei per suggerirle di ringraziare le donne ternane che, su iniziativa dell’associazione Terni Donne, si sono ritrovate domenica scorsa in Piazza per far sentire ancora la voce contro la violenza alle donne. Era la giornata internazionale dedicata a questa causa e le donne ternane, che fanno vivere volontariamente e meritoriamente l’attività della Casa delle Donne, lo hanno fatto anche intonando l’aria di una canzone di libertà, Bella Ciao, con parole appropriate dedicate alla giornata. Le ringrazi per questo, Sindaco, e aggiunga anche le scuse a nome di due assessori della sua Giunta, che di fronte a questa manifestazione di impegno e di valore civile e culturale non hanno saputo far altro che colpire di fatto quella manifestazione, le sue modalità di svolgimento, esponendola anche ad attacchi e insulti nei social media. Se non si scusano loro – come dovrebbero – lo faccia lei, che in quanto Sindaco ha l’onore e l’onere di rappresentare tutti i cittadini. Questo vale ovunque, e in particolar modo in una comunità come quella di Terni, dove i valori di libertà, rispetto dei diritti, emancipazione sono da sempre un patrimonio radicato”.