E’ stata presentata questa mattina presso la sede comunale di Terni, la giornata a porte aperte “Polo infanzia e adolescenza”, un’iniziativa per conoscere e promuovere i servizi, presenti in città, dedicati alla tutela e ai diritti dei minori che si svolgerà domani, martedì 20 novembre, nella struttura di via Carrara e in biblioteca comunale.

“Il livello degli operatori, psicologi e assistenti sociali – ha spiegato l’assessore ai servizi sociali Marco Celestino Cecconi – è molto alto. I servizi sociali comunali sono in grado di sostenere le famiglie nelle varie fasi dalla richiesta di adozione nazionale e/o internazionale, fino all’assistenza in situazioni quali la separazione dei genitori e alla conseguente gestione della bigenitorialità. La struttura di via Carrara, recuperata dalla destinazione originaria e messa a disposizione per i bambini soprattutto i più bisognosi è attiva anche per le situazioni più fragili, garantendo l’ascolto e approfondendo anche tanti temi come quelli legati all’adozione”.

“C’è un’interlocuzione – aggiunge Cecconi – con il presidente del Tribunale per i minorenni di Perugia Sergio Cutrona, per restituire a Terni una giornata di udienze sulle questioni per le quali ora le famiglie ternane sono costrette ad andare a Perugia dal momento che la tutela dei minori è una realtà a cui stiamo dando molta attenzione”.

Il programma della giornata inizierà alle ore 10 per concludersi nel tardo pomeriggio con una platea di relatori importanti. Durante la mattinata verranno fornite informazioni sui Servizi affido, Spazio neutro, Centri diurni, domiciliare allargata, adozioni, Giovani in volo, Gruppi di parola. Ci saranno laboratori sulle tematiche della comunicazione tra generazioni, con il coinvolgimento delle classi di alcune scuole. E’ previsto l’orientamento per gli alunni di alcune classi dell’Istituto Angeloni sui servizi presenti nel Polo di via Carrara, la proiezione di video sulle attività realizzate in occasione del “Progetto supporto alle responsabilità genitoriali Ora Parliamoci”, la visione degli elaborati prodotti all’interno del laboratorio “Diritti in arte” curato da Labor’Art. Dalle ore 16 alle 18 si svolgeranno anche i “Pomeriggi in gioco” a Casa di Alice per i bambini dai 16 ai 36 mesi accompagnati da un adulto di riferimento.

Il dibattito e l’approfondimento si sposterà nel pomeriggio nella biblioteca comunale di Terni dove ci sarà una tavola rotonda moderata da Roberto Desi, coordinatore assistente sociale del Comune di Terni su “Il diritto del bambino alla genitorialità diffusa”, da intendersi nel caso di separazioni tra madre e padre, durante la quale interverranno gli l’assessori Marco Cecconi e Valeria Alessandrini, il presidente del Tribunale di Terni Rosanna Ianiello, il giudice del Tribunale di Terni, Marzia di Bari; il dirigente ufficio minori della Questura di Terni Alessandra Ortenzi; il dirigente ufficio immigrazione della Questura di Terni Francesca Peppicelli; la referente Centro Documentazione aggiornamento e sperimentazione sull’infanzia della Regione Umbria Moira Sannipoli; la referente della sezione diritti dell’infanzia adolescenza e giovani Susanna Schippa; la Consulta dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado Manassei; la dirigente del Comune di Terni Vincenza Farinelli; la funzionaria dei Servizi sociali del Comune di Terni Daniela Argenti.