Lidia Formiconi è stata riconfermata segretaria dello Spi Cgil di Orvieto. La sua elezione, al pari del nuovo direttivo, è avvenuta al termine del sesto congresso di lega del sindacato, che si è svolto nei giorni scorsi a Ciconia di Orvieto.

Al congresso, cui ha portato il proprio saluto anche il sindaco di Orvieto, Giuseppe Grimani, hanno preso parte 32 delegati e delegate, espressi dalle 10 assemblee pre-congressuali effettuate nei 13 comuni interessati, per una discussione che ha complessivamente interessato oltre 700 iscritti allo Spi Cgil.

Tra gli intervenuti, anche il segretario generale della Camera del Lavoro di Terni, Attilio Romanelli, quello dello spi Cgil della provincia ternana, Luigino Mengaroni e la segretaria regionale Spi Cgil, Maria Rita Paggio, che ha concluso i lavori.

Negli interventi che si sono susseguiti sono stati affrontati sia temi legati, nello specifico, alla condizione dei pensionati nel territorio, come la qualità dei servizi socio-sanitari, le liste d’attesa, la contrattazione sociale con le amministrazioni locali, sia questioni di carattere più generale, come il futuro delle giovani generazioni, l’inquietante diffusione di fenomeni di razzismo e xenofobia e la progressiva restrizione degli spazi della partecipazione democratica.