Si è riunita ieri, presso la sede dell’Assemblea legislativa dell’Umbria di Palazzo Cesaroni, la Commissione regionale d’inchiesta su ‘Analisi e studi su criminalità organizzata, infiltrazioni mafiose, tossico-dipendenze, sicurezza e qualità della vita’, presieduta dal rapprsentante del Pd Giacomo Leonelli. Nella seduta, è proseguito l’esame delle proposte di modifica della legge regionale ‘16/2012’, che detta misure per l’attuazione coordinata delle politiche regionali a favore del contrasto e della prevenzione del crimine organizzato e mafioso, nonché per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile’).

La riunione è servita per continuare l’analisi della proposta di riformulazione del testo normativo elaborata dagli uffici legislativi dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, in base alle indicazioni dei commissari e all’analisi delle criticità del testo del 2012.

Tra i temi affrontati dalla commissione d’inchiesta la promozione della legalità nei settori dell’autotrasporto e del facchinaggio; accordi per la promozione della legalità e il potenziamento dell’attività ispettiva e di controllo; le norme per la legalità nel settore del commercio, dei pubblici esercizi e del turismo.