Con 14 voti favorevoli (di Pd, Socialisti, Misto-Mdp, Misto-Rp-Ic, Misto-Un, FdI, FI) e due astenuti (M5S), l’Assemblea legislativa dell’Umbria, ha dato il proprio via libera all’assestamento del bilancio di previsione finanziario 2018-2019-2020.

Previsto l’utilizzo di un “avanzo libero” che, per l’annualità 2017, è pari a 1 milione 162 mila euro. Di questi, 755 mila euro saranno impiegati per interventi di straordinaria manutenzione della sede di palazzo Cesaroni (oltre 55 mila euro per uno studio sulla staticità dell’edificio); circa 237 mila per potenziamento informatico (177 mila per spese investimento); 80 mila euro saranno destinati a patrocini per iniziative di istituzioni o privati del settore sociale; 40 mila euro per progetti di collaborazione con l’Università di Perugia; 50 mila euro infine per l’adeguamento del “fondo rischi”.