Il nuovo consiglio comunale di Terni, riunito a palazzo Spada per la prima seduta, ha proceduto alla convalida degli eletti, con 20 voti favorevoli e 11 astenuti, al termine di una lunga fase di verifica sulla base di richieste esterne e di alcuni consiglieri comunali d’opposizione.

Incongruenze su alcune dichiarazioni sono state fatte rilevare da Valentina Pococacio e da Thomas De Luca che hanno dunque dichiarato il voto d’astensione da parte del gruppo del M5S.

Alessandro Gentiletti (Scelta civica) ha detto che, dal momento che ci sono due dichiarazioni sulle quali lo stesso segretario ha espresso l’opportunità di un invio alla Procura della Repubblica per verifiche, ha espresso l’astensione del suo gruppo.

Anche Francesco Filipponi dopo l’intervento di Valdimiro Orsini e di Tiziana De Angelis, per gli stessi motivi e per le stesse perplessità, ha dichiarato l’astensione del gruppo consiliare del Pd sul voto di convalida. Stessa posizione per Paolo Angeletti (Terni Immagina).

Subito dopo c’è stato al giuramento del sindaco Leonardo Latini che ha proceduto alla comunicazione delle deleghe attribuite ai nove assessori che comporranno la giunta comunale, insieme allo stesso sindaco.