Tariffazione puntuale, attività per il recupero e riuso dei rifiuti, bonifica di suoli inquinati, manutenzione delle aree naturali protette: sono le principali destinazioni del riparto, per il 2018, del Fondo regionale alimentato dall’ecotassa, approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Ambiente Fernanda Cecchini.

“Due milioni di euro – sottolinea l’assessore – derivanti dal Fondo istituito per favorire la minore produzione di rifiuti e la loro gestione sostenibile. Risorse importanti per la migliore gestione del ciclo dei rifiuti e la tutela ambientale. Il piano di riparto è stato predisposto tenendo conto, in particolare, delle azioni previste dal Programma regionale di prevenzione e riduzione dei rifiuti che individua, tra le misure prioritarie da attuare, l’introduzione di meccanismi di tariffazione puntuale. A questa finalità – aggiunge la Cecchini – è stata destinata la quota più cospicua del Fondo, circa 765 mila euro, con cui verranno supportati i Comuni più ‘virtuosi’ nella raccolta differenziata”