“Seppure non ultimativo, il dato può considerarsi acquisito: la FP Cgil di Terni è il primo sindacato dell’intero comparto pubblico a Terni e provincia”. Lo afferma una nota del sindacato, a commento dell’esito del voto. “L’affluenza, in controtendenza con le elezioni politiche – spiega la FP Cgil – fa registrare una percentuale molto alta: tra l’80 e il 90%. Una dimostrazione di quanto importanti e sentite siano le elezioni dei delegati sindacali per il mondo del lavoro.

Il sindacato rosso vince le elezioni all’Azienda Ospedaliera Santa Maria, Usl Umbria 2, Direzione Provinciale del Lavoro, Prefettura, Provincia di Terni, Mibac (Archivio di Stato), Arpa Terni e Umbria, Motorizzazione Civile, Casa Circondariale di Terni e Orvieto e nei Comuni di: Arrone, San Venanzo, Narni, Amelia, Ficulle, Monteleone di Orvieto, Lugnano in Teverina, Baschi e Sangemini (in quest’ultimo Comune il primato si divide con la Uil in parità di voti).

Il segretario generale Fp Cgil Terni, Giorgio Lucci, esprime soddisfazione per il risultato ottenuto: “Queste elezioni – sostiene – ci consegnano un verdetto che ci riempie di orgoglio, nella consapevolezza che il lavoro svolto dalla nostra organizzazione negli anni sta dando i frutti sperati. In particolare – prosegue – vorrei sottolineare il grande risultato ottenuto nel comparto della Sanità (Azienda Ospedaliera e Usl Umbria 2) e nelle Funzioni Centrali, dove siamo il primo sindacato: segno che l’impegno dimostrato in ogni occasione e in particolare nella vertenza che ci vede ancora protagonisti per la stabilizzazione dei precari ospedalieri e l’assunzione di nuovo personale sanitario è stato percepito dai lavoratori e dalle lavoratrici come il miglior biglietto da visita dei nostri candidati. Tuttavia – conclude Lucci – è importante sottolineare anche i risultati raggiunti in altri posti di rilievo, come la Prefettura e l’Ispettorato del Lavoro, dove abbiamo la maggioranza assoluta dei delegati Rsu, il Comune di Terni e Orvieto, dove siamo secondi (a Orvieto per soli sei voti) e il Tribunale di Terni, dove pur non vincendo esprimiamo la candidata più votata”.