L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità l’atto, predisposto dall’Ufficio di presidenza, di “Contestazione definitiva della condizione di incompatibilità tra la carica di consigliere regionale e di membro della Camera dei deputati nei confronti di Raffaele Nevi, proclamato eletto il 9 marzo 2018”. L’atto propone all’Assemblea di “deliberare definitivamente la sussistenza della condizione di incompatibilità, con contestuale invito ad esprimere l’opzione per la carica che Nevi intende conservare (consigliere o deputato), entro dieci giorni dalla ricezione della relativa comunicazione, ai sensi del Regolamento interno”. Il consigliere Ricci non ha partecipato al voto per protesta contro lo scioglimento del proprio gruppo consiliare e la mancata rappresentanza della propria lista in Aula.