“Prorogare i termini per la presentazione di schede Aedes e delle domande di contributo per danni lievi”: a chiederlo sono i parlamentari umbri della Lega, insieme ai colleghi di Marche, Abruzzo, Lazio e Toscana e lo fanno attraverso un’interrogazione parlamentare presentata a Camera e Senato.

L’atto, sottoscritto da Virginio Caparvi, Luca Briziarelli, Riccardo Augusto Marchetti, Donatella Tesei, Simone Pillon e Stefano Candiani, con Paolo Arrigoni primo firmatario al Senato, è indirizzato al Presidente del Consiglio e chiede di “convocare urgentemente il Consiglio dei ministri per emanare un decreto-legge per la proroga immediata dei due termini di presentazione delle schede Aedes e delle domande di contributo per danni lievi”.

Le prime vanno presentate entro il 31 marzo e in Umbria ne mancano all’appello circa 2 mila, mentre la scadenza di presentazione dei progetti per il recupero degli immobili con danni lievi (lettere B) è fissata per il 30 aprile, con la possibilità di proroga al 31 luglio 2018.