“Dal 16 aprile al 31 maggio si potranno presentare le domande per la richiesta di contributi sul danno indiretto da parte delle imprese turistiche, commerciali, artigianali ed agrituristiche che hanno subito una riduzione dei ricavi a causa degli eventi sismici del 2016″: lo ha annunciato il vice presidente della Regione ed assessore allo sviluppo economico Fabio Paparelli.

“Si tratta – ha spiegato – di una misura concreta per sostenere la prosecuzione dell’attività e la ripresa produttiva di cui va dato plauso al Governo, anche in considerazione del fatto che la sua operatività non è limitata alle sole aziende nell’area del cratere, ma interessa tutta l’Umbria. E’ stata così riconosciuta la straordinarietà dell’evento sismico e degli impatti che si sono registrati su tutto il territorio. Su 46 milioni stanziati dal Governo per questa misura – ha aggiunto il vice presidente regionale – all’Umbria ne sono stati destinati 8 milioni e 740 mila euro”.