La Giunta Comunale di Terni ha approvato – nella sua seduta odierna – gli elaborati della variante, modificati a seguito dell’esame delle osservazioni, al Prg Parte operativa. Ora la palla passa al Consiglio Comunale cui spetterà la presa atto. Nei giorni scorsi l’assessorato alla Urbanistica aveva provveduto a trasmettere alla Regione la parte strutturale, quale Ente competente al rilascio del relativo parere. Arriva così alle battute finali il lungo e complesso iter amministrativo avviato dalla Giunta a gennaio del 2015, quando l’Amministrazione Comunale ritenne di avviare una riflessione sul Prg, approvato nel 2008, al fine di favorirne l’attuabilità con l’intento di superare per quanto possibile le difficoltà che, in virtù della crisi economica degli anni recenti, ne avevano in qualche modo limitato l’operatività. Delle 192 osservazioni esaminate, 21 hanno riguardato le previsioni della variante adottata. Sette di queste hanno avuto parere favorevole all’accoglimento, 10 parzialmente favorevole e 4 contrario. Delle rimanenti 171 osservazioni, che hanno interessato nuove aree, 69 hanno avuto parere favorevole, 60 parzialmente favorevole, 34 contrario e 8 rinviate ad ulteriore pianificazione di dettaglio.