C’è piena sintonia, tra Regione Umbria e Inail, sul versante della promozione della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro, attraverso interventi comuni finalizzati alla prevenzione di infortuni e malattie professionali. Nei giorni scorsi, infatti, la Direzione Salute, Welfare, organizzazione e risorse umane della Regione e la Direzione regionale per l’Umbria dell’Inail hanno siglato un protocollo d’intesa per ribadire la necessità di potenziare le sinergie e la cooperazione interistituzionale, sviluppate finora su questi temi.

L’accordo sottoscritto è frutto di un percorso avviato da tempo e prevede l’impegno, di entrambe le parti, a collaborare per la realizzazione di progetti dedicati alla formazione, assistenza, consulenza e informazione, ma anche alla diffusione di buone pratiche e di soluzioni tecnologiche per migliorare l’organizzazione del lavoro e il livello di tutela del lavoratore. È inoltre previsto lo scambio di informazioni, dati e flussi informativi, su materie di reciproco interesse, per studi e analisi volti a indirizzare politiche di prevenzione efficaci. Le attività di progettazione delle singole iniziative prenderanno il via nei prossimi giorni.

La Regione Umbria – spiega una nota dell’ente – è attenta al tema della sicurezza negli ambienti di lavoro e impegnata nella promozione benessere dei lavoratori, attraverso il ‘Piano regionale della prevenzione 2014-2018’, che prevede un apposito programma dedicato ai luoghi di lavoro, con una serie di azioni portate avanti dalle strutture sanitarie competenti e in sinergia con vari soggetti istituzionali.