Una opposizione “dura e seria” che ha puntato “a difendere i cittadini per evitare disuguaglianze e sprechi”. E’ il quadro tracciato in una conferenza stampa dal Gruppo regionale della Lega Umbria circa l’azione condotta dal partito in questa regione. Presenti il vicesegretario per l’Umbria Virginio Caparvi e i consiglieri regionali Emanuele Fiorini e Valerio Mancini. “A marzo – hanno detto – vinceremo le elezioni politiche, poi toccherà al Comune di Terni e infine alla Regione”. Il capogruppo Fiorini ha ripercorso tutto quello che è stato fatto dal gruppo consiliare. La “vittoria più grande”, la modifica della legge regionale sulle case popolari. Ha poi ricordato l’occupazione del consiglio “per chiedere la soluzione dei problemi ambientali nella Conca ternana” e il fatto che i rappresentati della Lega si sono recati più volte nei luoghi del terremoto con richieste e solleciti a governo e Regione. Altre tematiche approfondite, il Comune di Terni, le moschee e le infrastrutture come l’aeroporto (“ci è costato 70 milioni è stato detto – e oggi è zoppo”).