Le prospettive della Fabbrica d’armi di Terni sono state il tema di un incontro, che si è svolto quest’oggi, a Roma, tra la vicepresidente della Camera, Marina Sereni, il vicepresidente della giunta regionale dell’Umbria, Fabio Paparelli, il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, e Simone Mazzucca, consigliere del ministro della Difesa Roberta Pinotti, presenti anche rappresentanti militari e civili della Difesa. Alle preoccupazioni espresse in più occasioni sia dai parlamentari sia dalle istituzioni locali, il ministero – riferisce una nota diffusa dopo l’incontro – ha dato oggi alcune importanti risposte confermando il valore strategico dello stabilimento di Terni, al cui interno operano professionalità che non si possono disperdere. Il ministero valuta come prioritaria la questione del personale civile, necessario per mantenere la funzionalità dell’impianto di Terni.