Al termine di un’ampia fase di partecipazione, anche con i Comuni capofila delle Zone sociali che realizzeranno i progetti, la Giunta regionale dell’Umbria, ha approvato le “Linee guida per la vita indipendente della persona con disabilità”.

“Da gennaio, per la prima volta in Umbria – ha detto l’assessore alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini – saranno oltre 160 i progetti attivati per favorire tale situazione. Si tratta di una grande novità in materia di disabilità e di non autosufficienza – ha aggiunto – un vero e proprio cambio di paradigma, che prevede un approccio innovativo alla disabilità, ponendo al centro la persona e il suo progetto di vita”.