Un milione di euro per rendere la città più vivibile. E’ la sintesi del nuovo piano per il decoro urbano presentato – questa mattina – presso la sede municipale ternana di Palazzo Spada, dal vicesindaco di Terni Francesca Malafoglia e dall’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Corradi. “Un milione di euro – hanno detto i due amministratori nel corso della conferenza stampa – da spendere in maniera immediata, con un cronoprogramma di interventi che in maggioranza saranno conclusi a dicembre, totalmente entro gennaio 2018, salvo imprevisti dovuti al maltempo”. Gli interventi riguarderanno diversi settori, quali la valorizzazione del patrimonio arboreo, con potature, nuove piantumazioni e messa in sicurezza di quelle esistenti; la viabilità, con il rifacimento di marciapiedi e strade danneggiate dalle radici, la manutenzione stradale e l’eliminazione delle buche, oltre alla predisposizione di nuova segnaletica; la cura del particolare, con la manutenzione di strade pregiate, arredi per Piazza San Pietro e Piazza San Giovanni decollato e la risistemazione di largo Villa Glori; manutenzione dell’illuminazione pubblica in luoghi quali i giardini della Passeggiata, Largo Miselli e Via Primo Maggio, il potenziamento della videosorveglianza cittadina grazie a 60 nuovi punti di osservazione e l’allestimento di nuove attrezzature ludiche per i parchi cittadini. “Con questo intervento – hanno sottolineato Malafoglia e Corradi – le strade, le piazze, i parchi attrezzati vedranno la risoluzione di numerosi problemi”.

“La novità di questo piano del decoro urbano – hanno aggiunto i due amministratori comunali – è rappresentata dal fatto che gli interventi sono integrati, collegati uno all’altro, in maniera tale da dare una risposta complessiva sull’area nella quale si va ad intervenire, elimando tempi morti e contenendo i disagi. Gli uffici – hanno proseguito – coordineranno inoltre gli interventi evitando le ore di punta del traffico e che nella stessa zona delle città insistano più cantieri contemporaneamente”. Il Vicesindaco Malafoglia e l’assessore Corradi hanno poi avuto parole di ringraziamento per la Fondazione Carit, “per quanto farà in Largo Villa Glori – hanno spiegato – in un progetto di rigenerazione urbana che valorizzerà uno dei punti di socializzazione più rilevanti della città. La giunta comunale – hanno concluso – ha provveduto ad approvare il progetto da 35 mila euro che ora sarà gestito dalla Fondazione in piena autonomia”.