“Un punto d’arrivo importante che armonizza il regolamento consiliare con il Tuel, norma procedure insite nella prassi e – in generale – rende più snello il lavoro consiliare e fa sì che il consiglio sia ancor più capace di ascoltare le istanze della città”. Lo ha detto il presidente del consiglio comunale Giuseppe Mascio presentando stamattina, nel corso della conferenza stampa presso la sede municipale ternana di Palazzo Spada, la conclusione del lavoro della commissione sul nuovo regolamento, approvato dall’assemblea nell’ultima seduta senza alcun voto contrario. Mascio, per questo, ha parlato anche di un ottimo risultato politico e ha ringraziato in particolare il presidente della commissione speciale Franco Todini per il lavoro svolto e per aver messo a disposizione le sue specifiche competenze tecniche.

“Sono state sufficienti diciotto sedute – ha detto il presidente Franco Todini – per mettere a punto il nuovo regolamento, frutto dell’impegno di tutti i presidenti dei gruppi consiliari particolarmente significativo in un momento di grave crisi e di rapporti politici spesso inaspriti”. Nel dettaglio Todini ha spiegato alcuni punti importanti del nuovo regolamento, come quello relativo alle procedure per la convalida degli eletti, che è stato affrontato rimettendo la responsabilità in capo ai rappresentati politici e garantendo anche una forma di contradditorio. Importanti anche le nuove regole sui compensi per i consiglieri, legate formalmente alla durata della presenza in aula (almeno il 70% della durata delle sedute). Altra novità è l’abolizione del gettone per le sedute di question time. Todini si è poi soffermato sulla rimodulazione delle competenze delle commissioni, che assumeranno un ruolo più forte e importante.

Anche il vicepresidente del consiglio Michele Pennoni ha espresso soddisfazione. “Il nuovo regolamento – ha detto Pennoni – è una tappa importante: uno sforzo di efficienza volto a migliorare i lavori consiliari a beneficio dei cittadini”. Di un “regolamento più efficiente e di un buon risultato complessivo” ha parlato anche l’altro vicepresidente Federico Brizi che si è detto soddisfatto per il lavoro svolto dalla commissione speciale.

Il lavoro della commissione speciale continuerà sullo statuto comunale. “C’è tutto il tempo – ha detto Giuseppe Mascio – per portarlo a termine nel migliore dei modi”.