Il consiglio regionale dell’Umbria ha respinto la mozione con la quale la Lega Nord chiedeva una moratoria per la costruzione di nuovi centri culturali islamici o moschee sul territorio umbro.

Sette i voti favorevoli, quelli delle opposizioni undici i contrari, della maggioranza. Il voto sul documento è stato l’atto conclusivo di un confronto che ha impegnato l’assemblea legislativa umbra per più sedute.

Con la mozione, il gruppo leghista chiedeva anche l’introduzione di un referendum per consentire ai cittadini di Umbertide di esprimersi, circa l’allestimento della seconda più grande moschea italiana, seppure definita “centro culturale islamico”.