“È necessaria una responsabilità condivisa delle istituzioni, delle associazioni imprenditoriali, delle organizzazioni sindacati per capire, al di là delle specifiche vicende che sono ognuna distinta e diversa, come quelle della Perugina, Colussi ed ex Novelli che hanno trattazioni in tavoli a sé stanti, se possiamo affrontare il tema della prospettiva industriale dell’agroalimentare umbro con una visione che guarda al futuro, che dia certezze al settore e risposte anche sul versante occupazionale”. Lo ha detto la presidente della Regione, Catiuscia Marini, in apertura dell’incontro sull’agroalimentare, al quale hanno partecipato organizzazioni sindacali, imprese e leloro associazioni di rappresentanza. Presenti anche gli assessori regionali Fabio Paparelli e Fernanda Cecchini. “Questa – ha spiegato la governatrice umbra – è una riunione propedeutica per verificare la possibilità di individuare una rotta comune che ci consenta di affrontare le diverse problematiche del settore in una prospettiva di sistema”.