Il capogruppo regionale della Lega nord, Emanuele Fiorini, chiede “maggiore attenzione nei riguardi della Fabbrica d’Armi di Terni che, vede messe a rischio sia le proprie funzioni operative che i livelli occupazionali”. Per Fiorini “nell’ambito dell’operazione di salvaguardia e valorizzazione dei poli di mantenimento di armi avviata dal Ministero della Difesa è indispensabile che Regione Umbria e Comune di Terni si attivino affinché il polo ternano rientri nel complesso generale di interventi”.