La Terza commissione dell’assemblea legislativa dell’Umbria, ha approvato – ieri – la relazione sulla clausola valutativa della legge “21/2014”, che detta norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio di dipendenza da gioco d’azzardo patologico. Nella stessa seduta è stato invece deciso di rinviare la discussione sulla relazione in merito all’attuazione degli interventi nell’ambito del Fondo per la non autosufficienza perché il documento contiene dati non aggregabili e non fa emergere quante persone non autosufficienti siano state raggiunte dai servizi e di quanto siano incrementate le prestazioni domiciliari.