La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ed il vice presidente, Fabio Paparelli, con riferimento alle notizie di stampa relative alla apertura della procedura di mobilità per 40 impiegati e quadri della Acciai Speciali Terni Spa esprimono “l’auspicio che l’azienda possa sospendere la procedura ai fini di una ancor più approfondita valutazione del quadro complessivo di tenuta dei livelli occupazionali del sito di Terni e nel contesto delle relazioni industriali con le organizzazioni sindacali”.

“Si ritiene pertanto necessaria la ripresa del confronto tra Azienda ed Organizzazioni Sindacali utilizzando, qualora ritenuto opportuno – concludono Marini e Paparelli -, anche il tavolo di monitoraggio previsto dall’accordo del 3 dicembre 2014”.