“E’ un segnale positivo che indica almeno una prima presa di coscienza concreta, e non a parole, del governo rispetto alla situazione dei servizi erogati dalle Province”. Lo afferma stamattina il presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, a proposito dell’impegno del governo a garantire per il 2017 100 milioni per Province e Città metropolitane. L’annuncio è stato dato ieri in tardo pomeriggio dalla sottosegretaria alla presidenza del consiglio dei ministri, Maria Elena Boschi, con un tweet. “I passi che attendiamo adesso – dice il presidente – sono la formalizzazione dello stanziamento e la ripartizione del fondo tra gli enti interessati alle misure del governo. Naturalmente – nota sempre Lattanzi – si tratta della dimostrazione di buona volontà del governo stesso, perché le risorse necessarie, come già detto più volte dal presidente nazionale dell’Upi Variati, sono superiori alla cifra annunciata ieri. Pertanto, giudicando comunque positivamente l’iniziativa, auspico che questa sia solo l’inizio di un’inversione di tendenza che sfoci in una soluzione definitiva ed in grado di consentire alle Province di riprendere a gestire e garantire i servizi essenziali assegnati dalla legge Delrio”. Nel frattempo il governo, vista la situazione attuale, ha proposto lo slittamento del termine per l’approvazione dei bilanci delle Province al 30 settembre. “Accogliamo la proposta – ha dichiarato ieri il rappresentante dell’Upi in Conferenza Stato Città, Nicola Valluzzi, presidente della Provincia di Potenza – ma se non si interviene con un provvedimento urgente con le risorse necessarie, questo mero spostamento sarà inutile. Ad oggi almeno 27 Province su 76 hanno già approvato un decreto presidenziale ricognitivo nel quale gli uffici finanziari certificano l’impossibilità di approvare il bilancio, per uno squilibrio che nel totale supera i 120 milioni di euro”.