C’è grande incertezza nel futuro del Pmal, il Polo di Mantenimento Armi Leggere di Terni. Quel che maggiormente preoccupa le organizzazioni sindacali di categoria, è la situazione occupazionale e la forte carenza della pianta organica che – a fronte dei 384 dipendenti civili previsti – conta oggi una forza effettiva ridotta a 300 unità, con previsioni di ulteriori cali per effetto dei pensionamenti e il blocco del turnover. “In questa situazione – hanno detto i rappresentanti dei lavoratori nel corso di una conferenza stampa – inizierà un deciso calo della capacità produttiva dello Stabilimento ed il depauperamento del know-how acquisito.  Nel video allegato, il servizio realizzato per il TG di Tele Galileo … questo il link per vederlo … https://youtu.be/-oSbWh9OQZ4