Aumento della produzione da fonte idroelettrica, diminuzione di quella geotermica ed eolica, invarianza della previsione di produzione di energia da biomasse. La Giunta umbra ha sostanzialmente accolto le proposte emerse qualche settimana fa presso la Seconda commissione regionale, ma condivise anche dagli altri commissari, rispetto alla ‘Strategia energetico-ambientale 2014/2020′, il documento predisposto dall’Esecutivo di Palazzo Donini che delinea e riassume azioni e investimenti fatti e da fare rispetto al risparmio energetico, in attuazione della strategia ‘Europa 20-20-20′. Le modifiche al documento sono state all’ordine del giorno della riunione odierna della Commissione, a cui ha preso parte l’assessore Fernanda Cecchini. Il voto sull’atto è previsto nella riunione del 10 luglio prossimo.