L’architetto Carla Comello è il nuovo dirigente ai Lavori pubblici del Comune di Terni. L’incarico le è stato conferito oggi dal vicesindaco di Terni facente funzioni di sindaco, Francesca Malafoglia, dopo la sospensione dal servizio – per sei mesi – decisa dal gip nell’ambito dell’inchiesta Spada, di Renato Pierdonati. La nomina per decreto – riferisce una nota del Comune di Terni – e’ stata decisa stamani previa verifica con il dirigente al Personale e con il segretario generale dell’ente. “In linea con la scelta della gestione temporanea – ha spiegato il vicesindaco – anche le nomine sostitutive necessarie sono, per carattere, di supplenza. E’ stata individuata la figura tecnica dirigenziale che meglio puo’ garantire la gestione ordinaria dei servizi dei Lavori pubblici e di Protezione civile”.

Pierdonati e’ stato sospeso dall’esercizio del pubblico ufficio insieme al funzionario comunale Federico Nannurelli. Entrambi sono indagati con l’accusa di turbata liberta’ degli incanti in concorso.