Con 16 voti favorevoli (di Pd, Socialisti, Ricci, Fi, Ln) e due astenuti (M5S) il consiglio regionale dell’Umbria ha approvato una mozione urgente di Giacomo Leonelli (Pd) con cui chiede alla giunta regionale di “farsi promotrice verso il Parlamento e nella Conferenza Stato-Regioni affinché in sede di conversione del decreto legge 50 siano assegnate ulteriori risorse sul danno indiretto da terremoto per imprese e partite Iva nelle aree fuori cratere”. Leonelli ha ricordato i danni del sisma hanno “riguardato l’intero territorio regionale e in via prioritaria il settore turistico. I mass media nel dare notizia del terremoto, non hanno fatto distinzione tra comuni del cratere o meno. Tutti i comuni dell’Umbria, quindi – ha detto – hanno subito danni economici a seguito del terremoto, seppur non materiali”.