Niente viaggio verso Terni per i rifiuti capitolini. Nei giorni scorsi, il consiglio comunale di Roma, ha infatti approvato – con i soli voti dei 27 rappresentanti pentastellati – una mozione che impegna la giunta e l’Acea ad un cambio di passo in tema di rifiuti. In pratica, il documento impegna l’esecutivo romano a promuovere l’adozione da parte della partecipata Acea Ambiente di politiche di esercizio dell’attività di gestione dei rifiuti “diverse” dallo smaltimento mediante incenerimento e quindi con altre modalità da quelle a cui è funzionale l’istanza formulata da Acea Ambiente srl, titolata ‘Estensione tipologie di rifiuti non pericolosi da avviare a recupero energetico per l’impianto di termovalorizzazione, sito in Terni, località Maratta Bassa”. Il che significa “nessun rifiuto solido urbano deve essere incenerito nell’impianto ternano di Maratta Bassa”.

L’argomento è stato al centro di una conferenza stampa, che si è svolta quest’oggi, presso la sala consiliare ternana di Palazzo Spada, alla presenza di membri ternani ed umbri del M5S e di alcuni consiglieri capitolini del movimento grillino … Nel video allegato, la dichiarazione – rilasciata a Tele Galileo – dal consigliere romano del M5S, Roberto Di Palma … il link … https://youtu.be/WXsgLzCw-Ek