Con 21 voti a favore e 8 contrari, il consiglio comunale di Terni, ha approvato – nella seduta di ieri sera – il bilancio di previsione 2017-2019 dell’Ente e gli atti connessi. Per quanto riguarda il bilancio, l’assemblea ha approvato i due atti d’indirizzo proposti dalla maggioranza e illustrati da Andrea Cavicchioli, sul Briccialdi, bocciando invece l’emendamento di Enrico Melasecche. Respinto, invece, l’atto d’indirizzo illustrato da Patrizia Braghiroli in tema di manutenzioni. Riguardo agli emendamenti, sono stati respinti i tre emendamenti del M5S, mentre quelli di maggioranza erano stati ritirati.

Il consiglio comunale ha inoltre approvato la delibera sulla determinazione delle tariffe dei servizi a domanda individuale, emendato dalla Giunta, con 21 voti a favore e 11 contrari. L’emendamento illustrato dalla Pococacio che chiedeva l’annullamento degli aumenti delle tariffe per l’ingresso alla Cascata è stato respinto con 21 voti contrari (11 quelli a favore). Approvato, infine, l’emendamento illustrato da Andrea Zingarelli che chiedeva di applicare una riduzione al biglietto d’ingresso alla Cascata per gli studenti del polo universitario di Terni”.