Alcuni gruppi chiedono di partecipare al bando per la progettazione esecutiva, la realizzazione e la gestione del nuovo Palasport di Terni.  Oggi, entro le ore 12, come è leggibile nel protocollo del Comune e come previsto nell’avviso pubblicato il 24 febbraio 2017, sono pervenute le richieste di essere invitati al bando vero e proprio. In base all’art.53 Dlgs 50 del 2016 il Comune non può divulgare numero e identità dei soggetti proponenti, per non invalidare le procedure in corso. Ora gli uffici tecnici del Comune di Terni vaglieranno se i soggetti imprenditoriali hanno effettivamente i requisiti per essere invitati al bando vero e proprio per un investimento privato di circa 12 milioni di euro a fronte di una concessione per 30 anni.
“Come amministrazione comunale siamo molto soddisfatti – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Bucari – che gruppi di rilevanza nazionale abbiano dato di fatto disponibilità a investire nel nostro territorio, nella nostra città, per la realizzazione di un’opera pubblica che avrà un ruolo determinante nello sviluppo delle attività e delle manifestazione sportive, così come dell’attrattività di Terni quale sede di eventi agonistici ma anche di concerti, convegni e grandi appuntamenti nazionali. La richiesta di questi imprenditori vuol dire che il progetto di fattibilità realizzato dal comune di Terni è un progetto serio, basato su dati reali, che hanno trovato riscontro nel mercato. Trovare investitori vuol dire che la struttura può dare risultati economici nella gestione e più complessivamente che questa città è in grado di valorizzare un intervento economico rilevante. Ora l’Amministrazione Comunale andrà avanti nelle procedure di legge affinché entro l’autunno si possa arrivare alla individuazione del concessionario”.