Parere favorevole, della Terza commissione dell’assemblea legislativa dell’Umbria, alla richiesta della Giunta regionale di modificare il regolamento relativo al ‘prelievo venatorio della specie cinghiale’. In sostanza, l’Esecutivo di Palazzo Donini ha previsto di prorogare anche per la stagione venatoria 2017/2018 (dopo averlo fatto per le due precedenti) il divieto per gli Atc di iscrivere al registro per la pratica della caccia al cinghiale altre squadre oltre a quelle già iscritte. Al parere è stato comunque legato un ordine del giorno nel quale si chiede alla Giunta di aprire una urgente discussione per la programmazione della caccia al cinghiale per i prossimi anni.