Il consigliere regionale Attilio Solinas lascerà il gruppo del Partito democratico a Palazzo Cesaroni per costituire la componente “Articolo 1 – Movimento democratico e progressista” del gruppo Misto. In una lettera indirizzata al Segretario regionale del Pd, Giacomo Leonelli, Solinas aveva già spiegato le ragioni della sua scelta, dicendo di fare fatica a riconoscersi nelle scelte fondamentali del Partito democratico. “La mancanza di qualsiasi autocritica, nonostante i ripetuti insuccessi elettorali, l’insistenza su posizioni di autosufficienza e a volte di arroganza e, da ultimo, un congresso che rischia di svolgersi in modo frettoloso e privo degli approfondimenti necessari per una ridefinizione e un effettivo rilancio del Pd, mi inducono – spiega – a fare altre scelte. Pertanto comunico la mia intenzione di non rinnovare la tessera del Pd e di dare luogo alla costituzione di un nuovo gruppo consiliare”. Solinas, conferma comunque la sua volontà di rimanere nella maggioranza dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, “e di continuare – conclude – a dare il mio sostegno politico a Catiuscia Marini e alla Giunta da lei presieduta”.