Con 5 voti favorevoli, quelli di Casciari, Guasticchi, Solinas-Pd, Rometti-Socialisti, Carbonari-M5S, e 2 astenuti (Nevi-FI, De Vincenzi Rp) la Terza Commissione regionale, ha dato il via libera alla proposta di legge di Carla Casciari che mira a modificare la legge regionale sulle “Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d’azzardo patologico”.

Sostanzialmente, l’iniziativa legislativa prevede l’equiparazione tra le sale da gioco e le sale scommesse, sottoponendo anche queste ultime ai limiti previsti relativamente alla distanza da luoghi sensibili (500 metri) come scuole, centri di aggregazione giovanili e luoghi di culto.