Si è concluso con l’impegno di portare le istanze delle Associazioni dei pendolari umbri all’attenzione della Giunta regionale nel corso della prossima seduta, l’incontro che si è svolto, ieri, nella sede ternana della Regione Umbria tra l’assessore regionale ai Trasporti, Giuseppe Chianella e i rappresentanti di Federconsumatori Terni, del Coordinamento Comitati Pendolari Umbri, del Comitato Pendolari Terni, del Comitato Pendolari Roma Firenze (Orvieto). Nel corso dell’incontro, organizzato dall’Assessorato regionale ai Trasporti e al quale hanno partecipato i dirigenti e tecnici regionali, sono state sollevate varie questioni dai pendolari, a partire dalla Carta Tuttotreno e le relative problematiche ad essa connesse. Inoltre, sono state analizzate le molteplici questioni e difficoltà conseguenti alle modifiche apportate ai meccanismi di tariffazione introdotti da Trenitalia e in relazione alle variazioni introdotte alla Carta Tuttotreno finanziata dalla Regione Umbria. In proposito, l’assessore Chianella ha illustrato le motivazioni che hanno indotto la Giunta a modificare le modalità di applicazione delle agevolazioni della Carta quantificandone l’incidenza unitaria ed evidenziandone la maggiore consistenza rispetto al panorama nazionale.

Federconsumatori e il Comitato Pendolari di Terni da parte loro hanno rappresentato congiuntamente la necessità di incrementare il budget stanziato per il 2017, nonché l’opportunità di reinserire in modalità unidirezionale il Frecciabianca delle ore 17,38 da Roma Termini per le fermate di Terni e Foligno. Nel contempo, hanno espresso la necessità condivisa anche dal Comitato Pendolari Roma Firenze (Orvieto) di creare le condizioni di un abbattimento del costo a carico dell’utente, reinserendo la possibilità di effettuare la carta con validità semestrale. Inoltre, hanno chiesto di reintrodurre l’abbonamento mensile regionale da agganciare alla carta tutto treno sia annuale che semestrale al fine di evitare l’esborso in un’unica soluzione ritenuta eccessivamente gravosa per i passeggeri anche alla luce della qualità non eccellente dei servizi stessi.

A conclusione dell’incontro l’assessore Chianella ha reso noto che è stata un’interlocuzione “sostanzialmente positiva” e che “nel prendere atto delle rispettive posizioni espresse dalle associazioni convenute, è stato confermato l’impegno di valutare con la massima attenzione le proposte avanzate, ferma restando la necessità di garantire il contenimento della spesa”.

L’assessore Chianella ha espresso la volontà di farsi parte attiva nei confronti di Trenitalia per tutte le questioni di sua competenza e si è impegnato a rappresentare nel corso della prossima seduta della Giunta l’intera problematica al fine di ricercare le soluzioni possibili per poi stabilire, prevedibilmente nella seconda metà della prossima settimana, un nuovo incontro per verificare la fattibilità delle proposte”. L’assessore ha inoltre, annunciato che nel corso della seduta della Commissione Infrastrutture convocata a Roma nel pomeriggio di mercoledì prossimo per discutere le questioni determinate dall’”algoritmo” per il calcolo degli abbonanenti, rappresenterà le problematiche sollevate dalle associazioni.