Il Capogruppo del Partito Democratico in Commissione Giustizia, On. Walter Verini, è intervenuto in merito all’inaugurazione del nuovo Anno Giudiziario in Umbria, avvenuta, questa mattina, alla Corte d’appello di Perugia. Alla cerimonia, erano presenti – tra gli altri – la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il sottosegretario agli Interni, Gianpiero Bocci, ed il rettore dell’Universita’ di Perugia, Franco Moriconi.

“Lo stato dell’esercizio della Giustizia in Umbria, così come emerso dalle relazioni e dagli interventi durante l’inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Perugia – ha detto il parlamentare umbro – è allineato con la media di altri Distretti Giudiziari. Sono emersi due aspetti: il primo, che la Giustizia in Umbria funziona, offre risposte, rappresenta efficacemente un presidio per la lotta alla criminalità, a quella organizzata, alla corruzione. Il secondo aspetto riguarda le criticità, legate al l’organico dei magistrati, del personale di Cancelleria. In questo quadro – ha aggiunto L’On. Verini – il riconoscimento del lavoro svolto da Governo e Parlamento in questi anni, che, almeno parzialmente ha offerto risposte di riforma e di reintegro degli organici, deve portare a completare questo sforzo per continuare ad abbattere l’arretrato, per velocizzare i procedimenti e giungere a una durata ragionevole dei processi. Per questo l’espletamento dei concorsi e, soprattutto, l’approvazione della riforma del processo Penale e Civile già da tempo approvate dalla Camera e ora al Senato, rappresentano – conclude – impegni inderogabili e ineludibili, anche in questa ultima fase della legislatura”.