Con il giuramento di lealtà alla Costituzione del Presidente Giampiero Lattanzi, ha ufficialmente preso il via, ieri, a Palazzo Bazzani, la 14esima consigliatura della Provincia di Terni dal 1952, anno delle prime elezioni democratiche. Prima del giuramento, il Consiglio provinciale, aveva osservato un minuto di silenzio in memoria di Alessandro Riccetti, il giovane ternano risultato fra le 29 vittime della valanga che ha travolto l’Hotel Rigopiano di Farindola.

Nel suo intervento, il presidente Lattanzi ha ricordato la difficile situazione economico-finanziaria in cui versa la Provincia. “E’ purtroppo una situazione non dissimile – ha detto – a quella di tante altre Province italiane messe in ginocchio dai fortissimi tagli imposti in questi ultimi anni che hanno determinato enormi difficoltà per gestire i servizi. Noi – ha spiegato – abbiamo attualmente appena 500 euro per ciascuna scuola e un parco attrezzature per la viabilità vecchio, che spesso non rispetta le norme di sicurezza sul lavoro e che non è ormai omologabile con quanto previsto dal codice della strada”. Lattanzi ha anche sottolineato i problemi sul fronte dei controlli, sia dal punto di vista ambientale che della caccia, con un incremento del numero di cinghiali che ormai mettono a repentaglio in maniera consistente anche la sicurezza stradale. “Alcuni spiragli positivi – ha detto il presidente – si cominciano però a vedere. In Regione, si è svolta infatti una riunione per discutere su come garantire i servizi essenziali delle Province, quali viabilità, scuole e alcuni aspetti dell’ambiente, cercando di ridare vigore alla polizia provinciale e ad altre funzioni ancora in carico all’ente. Speriamo – ha concluso – che il lavoro che sta compiendo l’Upi nazionale porti ad una revisione dei tagli che garantisca alle Province una migliore agibilità finanziaria per assicurare i servizi essenziali”.

Questa la composizione del nuovo Consiglio provinciale di Terni – “Democratici, progressisti e riformisti per la nuova area vasta di Terni” – 8 consiglieri: Renato Bartolini (consigliere Terni), Giuseppe Germani (sindaco di Orvieto), Leonardo Grimani (sindaco di San Gemini), Federico Novelli (consigliere Narni), Valdimiro Orsini (consigliere Terni), Sandro Piccinini (consigliere Terni), Marco Rosati (consigliere Giove), Sandro Spaccasassi (vice sindaco Calvi dell’Umbria); “Provincia Civica” – 2 consiglieri: Francesca Fiorucci (consigliera Calvi dell’Umbria), Leonardo Pimpinelli (consigliere Amelia).