Immmediata presa di posizione – sugli sviluppi dell’inchiesta “Spada” – da parte del Partito Democratico. In una nota congiunta, i segretari provinciale e comunale del Pd di Terni, Carlo Emanuele Trappolino e Jonathan Monti, dicono di “rispettare il lavoro della magistratura e di essere certi di poter contare su una rapida e puntuale verifica dei fatti che possa portare elementi di chiarezza rispetto alle indagini che si stanno concentrando, da diversi mesi, sul Comune di Terni. Cosi’ come – proseguono – siamo certi della correttezza, anche legale, dell’operato del sindaco Leopoldo Di Girolamo e della amministrazione da lui guidata”.

“Apprendiamo la notizia dal sindaco – sottolineano i due dirigenti Pd – segno inequivocabile della trasparenza che guida l’azione politica e istituzionale di Di Girolamo e della lealta’ su cui e’ costruito il suo confronto con la citta’ e i cittadini. Ribadiamo la nostra fiducia e il nostro pieno sostegno a Di Girolamo, che – aggiungono Trappolino e Monti – siamo convinti sapra’ dimostrare, oltre evidentemente alla sua estraneita’ ai fatti contestati, anche uno spirito di servizio e di collaborazione con quanti sono impegnati nelle indagini”.