Anche in Umbria, seppure con percentuali differenti rispetto a quelle registrate a livello nazionale, c’è stata la vittoria del “No” al referendum costituzionale. Il dato finale parla del 51,2 per cento di consensi contro il 48,83 per cento del “SI”, che ottiene, comunque, un risultato migliore di quello che si si è delineato su tutto il territorio nazionale. I votanti sono stati 496.406 pari al 73,47% degli aventi diritto, dato, anche in questo caso, superiore alla media italiana.

A Terni, è stato invece il 71,5% della popolazione a recarsi alle urne, ovvero 60.770 cittadini rispetto agli 84.912 aventi diritto. Confermata la bocciatura del quesito costituzionale: il No ha avuto 32.654 voti (pari al 54,13%) il Sì 27.672 (45,87%).

Il “No” ha prevalso anche in tutta la provincia di Terni, ottenendo 68.687 prefenze, ovverosia il 53,95%. Per il Si hanno invece votato in 58.633, pari al 46,05%.