Seduta alquanto movimentata, quella odierna, del consiglio comunale di Terni, per la presenza, in aula, di una folta delegazione di lavoratori delle cooperative interessate dall’operazione Spada, condotta da Polizia e Guardia di Finanza.

Gli stessi hanno esposto dei cartelli, non tanto per protestare, quanto per rivendicare la bontà del loro lavoro, mentre la tensione è diventata altissima soprattutto in occasione degli interventi di alcuni esponenti della minoranza a Palazzo Spada. I lavori sono anche stati sospesi, con il Presidente del consiglio Giuseppe Mascio che ha più volte chiesto il rispetto per l’istituzione pena lo sgombero dell’aula.

La seduta è successivamente ripresa con la trattazione dei punti iscritti all’ordine del giorno.