Hanno preso il via oggi, a Terni, le “Giornate per il NO” promosse dalla Fiom Cgil che proseguirà l’iniziativa fino a venerdì prossimo, 18 novembre, con volantinaggi da parte dei lavoratori e assemblee nelle fabbriche metalmeccaniche. Dapprima al mercato, poi all’uscita dei lavoratori delle acciaierie, per spiegare le ragioni del NO della Cgil e della Fiom alla proposta di revisione costituzionale che sarà sottoposta a referendum il prossimo 4 dicembre. Domani, la Fiom sarà presente in zona Maratta e nei centri commerciali della città, mentre venerdì 18 il volantinaggio si sposterà nel centro cittadino.

“Nel referendum del 4 dicembre si voterà una riforma costituzionale inutile e dannosa – spiegano le tute blu della Cgil – Inutile perché non semplifica il sistema politico né lo rende meno costoso. Dannosa perché sottrae potere ai cittadini e al Parlamento, aumentando quello del governo”.