L’ospedale comprensoriale di Narni-Amelia si farà.
E’ questo – in estrema sintesi – quanto emerso dall’incontro che si è svolto ieri, a Palazzo Donini di Perugia, tra i rappresentanti della Regione dell’Umbria e del Comune di Narni.
“La struttura – ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Luca Barberini – verrà realizzata modificando parzialmente e rapidamente, il progetto iniziale di copertura finanziaria e mantenendo l’idea originaria di struttura vocata essenzialmente alla riabilitazione, ma anche strettamente legata al territorio, con attività sanitarie di piccola e media chirurgia, in stretta collaborazione con il presidio ospedaliero di Terni”.

L’impegno di spesa sarà di circa 55 milioni di euro, sostenuto interamente con risorse pubbliche. “L’obiettivo – ha aggiunto Barberini – è quello di realizzare un ospedale innovativo, a metà tra struttura orientata alla riabilitazione e presidio ospedaliero di territorio, basato su in interventi chirurgici di media entità, realizzabili in day e week surgery”.