Firmato, dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, il decreto che riconosce i requisiti per l’area di crisi complessa per la zona di Terni-Narni. La notizia viene ufficializzata dal Vicepresidente della Camera dei Deputati, Marina Sereni e dal Senatore del Partito Democratico, Gianluca Rossi, che nell’esprimere “grande soddisfazione”, sottolineano l’impegno profuso in tal senso dal Ministro e dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti. Per i due parlamentari del Pd “si apre così un percorso innovativo da imboccare con un sistema territoriale coeso strategicamente orientato a diventare un motore di sviluppo del manifatturiero, coerente con gli obiettivi del programma ‘Industria 4.0’. Ora – concludono Sereni e Rossi – diventa fondamentale che istituzioni, imprese, organizzazioni sindacali e tessuto industriale diventino protagonisti di una progettualità innovativa, riempiendo di sostanza le linee guida del provvedimento ministeriale”.  Soddisfatto della decisione del governo anche il segretario provinciale della CGIL, Attilio Romanelli che saluta questo provvedimento come un importante contributo per affrontare la crisi profonda che ha investito questo territorio. “Il provvedimento – ha aggiunto – è stato ottenuto anche grazie alla nostra tenacia e ostinazione contro tanti”.