Una proposta di modifica delle “Norme per la ricerca, la coltivazione e l’utilizzo delle acque minerali naturali, di sorgente e termali”. E’ quanto hanno annunciato di voler presentare i consiglieri regionali Andrea Smacchi (Pd) e Silvano Rometti (Socialisti e Riformisti). I due consiglieri della maggioranza, ritengono necessario modificare la legge per “incrementare dal 20 al 40% i diritti in favore dei Comuni su cui sono presenti concessioni per lo sfruttamento dell’acqua”.